Turismo di Comunità

Il turismo di comunità è una rete turistico-ricreativa ideata, organizzata e gestita in modo partecipato, sinergico e responsabile dai membri della comunità locale, e si rivolge a chi è alla ricerca di un rapporto più stretto con il territorio delle proprie vacanze, con la comunità di persone che vive nel luogo e contribuisce a costituirne l’identità.
Autenticità dei luoghi, genuinità dei rapporti, specificità della cultura e della tradizione locale sono i punti di forza di questo progetto.
E’ un tipo di turismo responsabile che si incontra con la partecipata ospitalità della comunità, così che si crea un attivo e mirato coinvolgimento nelle tradizioni, nelle peculiarità e nelle espressioni tipiche della collettività locale, che interagisce e coopera nel suo insieme.

PAT

Una Rete di realtà turistiche e culturali, di servizi e di strutture per l'ospitalità fanno del territorio abitato la risorsa principale per un’offerta turistica distintiva.

  • Parco Appennino Turismo
    Rete di operatori turistici che promuovono le iniziative e le proposte turistiche del versante Reggiano del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano

Strutture per l'ospitalità ed Operatori:

'Di antica origine, il territorio era affidato alle famiglie nobili del luogo, che in cambio della sorveglianza dei confini e della fornitura a Parma di milizie a cavalli, godevano di sovranità su queste valli. Le prime tracce di scritti sulla valle dei Cavalieri risalgono al 1039. Nei secoli seguenti tale sistema si consolida in modo da mantenere la propria struttura amministrativa, con tanto di "Commissario", mantenuta fino ad oggi'